Aeffe parruchiera

Ravenna , 2014

2014 progetto architettonico di recupero e design degli interni, realizzazione e direzione lavori

Il progetto consiste in un restyling degli interni di un preesistente negozio sito a piano terra di una zona centrale di Ravenna per farne un negozio di hairstyle dallo stile contemporaneo e minimalista.

Gli interni si presentavano molto frammentati e suddivisi da pareti in cartongesso, nascondendo ciò che in fase di progettazione si è rivelato poi essere un elemento caratterizzante e attorno al quale impostare i lavori di progettazione degli interni. Il negozio infatti è disposto su due livelli sfalsati di una cinquantina di cm, ulteriormente marcati da una struttura portante a portale. Inoltre le tre ampie vetrine sulla strada si presentavano come un invito a studiare una soluzione che potesse essere il più aperta possibile verso l’esterno.

L’idea che ne è scaturita è quella di un open space ben visibile dalla strada, sfruttando sia il dislivello sia le strutture portanti per ricreare una sorta di platea con palcoscenico rivolto verso l’esterno. L’ingresso, a quota marciapiede, accoglie l’angolo di attesa, la cassa e le postazioni per il taglio e la piega. Successivamente un sistema composto da un rampa a norma disabili e una ampia gradinata conducono al cuore del negozio, dove le zone di lavaggio, posa e preparazione sono scandite da pareti in arredo sfalsate e di tonalità di grigio differenti che creano un effetto quinta scenica, schermando completamente le zone di servizio, collocate nel retroscena.

I materiali utilizzati sono stati principalmente il legno per la pavimentazione e l’intonaco giocato sul bianco/grigio. Gli arredi sono stati studiati su misura, l’espositore/divisorio in cartongesso tinteggiato così come il tavolo di posa e della cassa in legno con finitura in resina, utilizzando lo stesso tono cromatico dell’insieme.
Con lo stesso stile è stato pensato ed ideato il logo “Aeffe”, utilizzato per i biglietti da visita e riproposto in macrodimensione su una delle pareti principali.


Committente: privato
Progetto architettonico: arch. Samantha Cicognani (Teprin Associati)
Direzione lavori e coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione: arch. Stefania Bulzoni (Teprin Associati).
foto di Ottavia Sarti