proposta per zona Dantesca e Largo Firenze

Ravenna , 1974

“...Gli elementi su cui gioca il progetto (la corte, la casa a schiera, il portico, la piazza e l’asse monumentale) individuano di per se stessi l’elenco su cui la città tramanda la propria esistenza formale, la propria poesia. Il progetto si compone così di diverse parti strettamente interrelate tra loro e che, nell’insieme si identificano con il progetto stesso: L’analisi urbana volta alla comprensione dei modi di formazione della città, l’analisi specifica della costruzione nel tempo del complesso monumentale di S. Francesco e dei suoi chiostri, l’analisi dei progetti non realizzati insistenti sull’area come successsione ordinata dal tempo di una serie di giudizi architettonici sul luogo, il disegno del progetto come espressione di un formulato giudizio di valore. La progettazione d’altra parte non può coincidere con questi punti poichè va oltre, facendo ragione di tutto: a medesime analisi possono corrispondere progetti diversi che, pur avendo in comune il medesimo ambito di tendenza, denunciano simpatie formali, riferimenti compositivi diversi. Gli elementi del progetto sono: 1) le case a schiera e il portico, 2) la piazza giardino e la piazza teatro, 3) l’asse monumentale, 4) i materiali della costruzione.....”

Da Casabella n°401. 1975

Progetto: Claudio Baldisserri con B.Minardi e G. Grossi